Meditazione

 

med

Ci troveremo nella palestra della scuola De Amicis di Pontassieve tutti i mercoledì  alle 19.30.

Chi desidera partecipare è pregato di contattare Patrizia al 328 0752826

Praticare la meditazione di consapevolezza, coltivando la ricchezza dell’esperienza del qui e ora, esercita effetti scientificamente riconosciuti sul nostro corpo, sulla nostra mente e sulle nostre relazioni interpersonali.

Osservare la mente, osservarla come un fiume che scorre, senza fare nulla. Senza pretendere che sia diversa da come è. Lasciando arrivare pensieri, immagini, sensazioni. Lasciandoli andare, come le nuvole del cielo. Questa è l’essenza della meditazione. Se osserviamo la mente, senza aspettative, senza desideri, senza pretese; Se accogliamo tutto ciò che arriva, dopo qualche tempo sperimentiamo un affinamento delle sensi, ci sentiamo più connessi e arriviamo alla pace e alla gioia.

Krishnamurti, La ricerca della felicità

Se il meditante osserva l’impermanenza della sensazione – gradevole, sgradevole o neutra che sia – nel proprio corpo, se osserva il declino, lo svanire, la cessazione e osserva contemporaneamente l’abbandono dell’attaccamento a tale sensazione, quindi i condizionamenti Nascosti della sete di sensazioni sono eliminate.

Budda

Stare attenti vuol dire vivere nel momento presente, non essere imprigionati nel passato e nemmeno anticipare eventi futuri che potrebbero non accadere. Allorche ‘siamo pienamente coscienti del momento presente, la vita si trasforma e l’ansia e lo stress scompaiono. Gran parte della vita si trova nella febbrile anticipazione delle cose da fare e nel conseguente sospensione d’animo. Dovremmo imparare a fare un passo indietro nella libertà e possibilità del presente.

Bede Griffiths ,

La comprensione è meglio della pratica meccanica. Migliore della comprensione è la meditazione. Ma meglio di tutto è lasciar andare l’ansia per il risultato, perché questo fa immediatamente seguito la pace.

Bhagavad Gita 12:12

Dovunque tu vada ci sei già.

Jon Kabat-Zinn

Mentre agisci le tua mente dovrebbe essere focalizzata su ciò che stai facendo. Se mantieni la tua concentrazione focalizzata sul tuo Sé interiore e sul lavoro, allora sei un Essere spirituale

Paramhansa Yogananda

Quando non sei sicuro di cosa fare, torni al tuo spirito: inspirate ed espirate pienamente consapevoli, prendete rifugio nella presenza mentale. La cosa migliore da fare nei momenti di difficoltà è tornare a sé e dimorare nella consapevolezza.

Thich Nhat Hanh

 

La nostra vera casa è l’ora. Vivere l’istante presente è un miracolo.

Thich Nhat Hanh

“Il momento presente è il solo momento di cui abbiamo, è la porta di ogni momento”.

Thich Nhat Hanh

Se vogliamo essere felici, dobbiamo innaffiare il seme della consapevolezza che è in noi. La consapevolezza è il seme dell’illuminazione, dell’attenzione, della comprensione, della compassione, della liberazione, della trasformazione e della cure

Thich Nhat Hanh

Respirare e camminare coscientemente genera l’energia della consapevolezza. Questa energia riporta la mente al corpo facendoci vivere veramente nel momento presente, a contatto con le meraviglie che ci sono in noi e attorno a noi. Se riusciamo a riconoscere tali meraviglie, arriviamo immediatamente alla felicità. Aprendoci del tutto al momento presente, scopriamo che abbiamo già abbastanza motivi per essere felici: anzi, più che abbastanza. Non abbiamo bisogno di andare a cercare qualcos’altro nel futuro né in nessun altro posto. Ecco cosa significa soffermarsi o risiedere felicemente nel presente

Thich Nhat Hanh

Meditazione pontassieve consapevolezza

 

 

 

Yoga Sangha Saraswati ASD Via del Molino 35 Pelago (Fi) CF 9409508048 

imgres

Coockie policy